150 DELL' UNITA' D' ITALIA

I 150 ANNI DELL' UNITA' D' ITALIA

Ci apprestiamo a festeggiare l' Unità d' Italia, mi domando cosa succederà venerdì, tutti ritireranno le bandiere da poggioli e balconi e ritorneranno a fare la vita di sempre con le solite abitudini.

Nella nostra officina la bandiera Italiana è stata sempre presente ad ha contribuito a esprimere i nostri sentimenti nei momenti di gioia comune restando issata nel punto più alto a dimostrazione dell' orgoglio di appartenere a questa nazione e di condividere l' amarezza di momenti di dolore e sconforto abbassando il vessillo.

Spero che altre attività, da venerdì, non ritornino a ripiegare in un cassetto questa bandiera, ma la lascino sempre issata, deve apparire come un faro che indichi la strada per arrivare in un porto dove ti puoi rifugiare e sentirti tra gente amica.

E' utopia, ma sarebbe una buona medicina per questo malato, sicuramente ci sarebbero meno partiti, meno sindacati e più lavoro.

                                                                                                                                                                               Sergio Faggin

ITALIA